Tag: 2024

Festa della fragola – Parete (CE) – 2024

Festa della fragola – Parete (CE) – 2024


Dal 10 al 12 Maggio, a Parete, in provincia di Caserta, il prodotto più amato viene celebrato anche quest’anno in una tre giorni che sa un po’ di punto di svolta nella storia di questo evento.
Ancora una volta l’Associazione La Tenda, che ha costruito praticamente da zero questa iniziativa, stravolge, crede e rilancia la fragola di Parete in una nuova versione della Festa della fragola.


Festa della fragola, le novità


Balza subito all’occhio il cambio di posizione. Ci spostiamo dal corso del centro storico alla Villa Comunale di recente costituzione. Benchè l’idea di rivalutare e rianimare i vicoli del centro fosse un’ammirevole ambizione di partenza non si può non notare come gli spazi verdi della villetta incastonino naturalmente la Festa della fragola. Il verde delle aiuole finemente rasate, il bianco dei vialetti che geometricamente la costringono, qualche albero e un tramonto complice creano una naturale atmosfera sia moderna e attuale, sia legata in qualche modo al rurale.

Una piccola oasi nel cuore di Parete, così come la fragola è nel cuore dei paretani.


Quest’anno, oltre alle solite iniziative che hanno coinvolto le scuole (potrete facilmente osservare tutti i disegni a tema fragola che costeggiano i piccoli stand ad essi dedicati), c’è da segnalare l’ammirevole progetto del Passaporto della fragola.

Il progetto, realizzato dai brillanti ragazzi del Liceo Scientifico E. Fermi di Parete, è una tracciabilità digitale, fondata sul meccanismo della blockchain. Una serie di processi catalogati e documentati. Legati ad ogni passaggio, dalla semina al raccolto, liberamente consultabili tramite una catena di QRCODE. Visualizzabili appunto sul sito e, perché no, sulla confezione del prodotto. Quando è stato raccolto? Che processi ha subito? Qual è il numero del lotto? Si può risalire a tutto, concedendo all’azienda agricola che sposa il progetto il vanto di mostrare tutta l’etica del proprio lavoro.


Oltre il Passaporto della fragola è stata realizzata anche una serra visitabile che mostra l’innovativa tecnica di raccolta sopraelevata, la quale permette al raccoglitore addetto un lavoro molto meno estenuante. Progetto innovativo portato avanti anche negli anni scorsi atto anche a combattere lo sfruttamento sul lavoro e il caporalato.


Festa della fragola, stand e menu


Quest’anno a comporre il menu per la Festa della fragola sarà lo chef Nicola Venditto, che troviamo ben felice, mentre ci racconta come sono state ideate le portate, e orgoglioso di dare una mano ai ragazzi dell’associazione e alla città di Parete, in questa lodevole iniziativa.

Il menu di quest’anno è così composto: Medaglione di pasta con ricotta di bufala DOP, frigoli di salsiccia paretana, coriandoli di fragola e fonduta di caciocavallo podolico. A seguire, Guancia di nero casertano cotto a bassa temperatura, con composta di fragole, salsa al pecorino e cipolla rossa caramellata. In alternativa come secondo c’è anche il Manzo Burger, un hamburger di manzo con mozzarella affumicata e insalata.


La passeggiata gastronomica si conclude con un dessert, una cheesecake alla fragola con gel al limone e crumble alla curcuma.

Un menu del genere crea molte aspettative e difatti all’apertura degli stand la grande partecipazione di quest’anno crea un’iniziale attesa al reparto operativo.

Perfino i Manzo Burger, ideati per dare un’alternativa al secondo più impegnato e magari anche per snellire le richieste in cucina, vengono presi d’assalto. Ci sembra di udire di 500 panini cancellati dal piano dell’esistenza in uno schiocco di dita (not Thanos related).


A conti fatti si consiglia di recarsi agli stand in modo diluito e, sembrerà ingenuo dirlo, non nelle ore di punta. Per fortuna Luigi Verrengia, uno dei volti dell’Associazione La Tenda, che ormai dopo anni di collaborazioni insieme ci conosce benissimo, ci tiene a rimpinzarci di birra per rendere più leggermente agrumata l’attesa.

La birra, ottima, è del birrificio artigianale Carogna, che presenta tre scelte: Bionda, Ambrata e Rossa.
Rossa come è anche la birra alla fragola, disponibile allo spillatore confinante, e rossa come il vino, altra alternativa sempre disponibile.


Festa della fragola, atmosfera e show


Mentre la fila scorre, il giorno lascia spazio alla sera e anche in questo caso la Villa Comunale riesce a rendersi cornice ideale. Le piccole accortezze ideate dal comitato organizzativo come giochi di luce tra le fronde degli alberi e serpentine di lucine sul tronco, aiutano a rilassarsi, in un weekend che concede anche delle gradevoli temperature per la prima volta adeguate al mese in corso.


Mentre ci accomodiamo per gustare il menu parte anche lo spettacolo di Gigi & Ross, accompagnati da Enzo Fischetti. Saranno loro gli ospiti del sabato sera mentre la domenica toccherà agli Arteteca.

Il menu, in ogni caso, è ottimo.
Del primo ho apprezzato l’abbondanza e la consistenza vellutata della ricotta, che al suo interno nascondeva queste piccole gemme di salsiccia, le quali, della stessa grandezza delle fragoline, creavano un gioco di attese e sapori differenti ad ogni forchettata.


Per quanto riguarda il secondo, nonostante parliamo di un taglio di carne delicato, che andrebbe gustato immediatamente, ritroviamo comunque una particolare tenerezza nonostante tutto l’inevitabile tempo perso a fare riprese, foto e stories. Alla morbidezza delle carni si aggiunge il sapore della salsa al pecorino e le cipolle caramellate…



Ovviamente buono anche il dolce, la parte formaggesca della cheesecake al bicchiere riempie la bocca e soddisfa il palato, la naturale bontà della fragola parietina, in cima al dessert, fa il resto.


Opinioni e considerazioni


Per quest’edizione si può parlare solamente di gradevoli problemi d’abbondanza. Dopo tre anni nei quali abbiamo un po’ camminato insieme con La Tenda (o meglio, loro hanno sgobbato e noi riportato e degustato) ci fa piacere vedere come quella che tempo fa poteva essere considerata solo una piccola festa oggi compie decisi passi verso qualcosa di più.

Non è mai mancata l’ambizione, magari al limite i fondi e un po’ di collaborazione. La presenza dell’amministrazione comunale, che ci ha anche tenuto a esprimere il suo supporto all’iniziativa, ci fa ben sperare per il futuro. La partecipazione, grande, del pubblico è anche sintomo di questo lavoro svolto insieme, da noi e dalle parti coinvolte. Conoscendo tutti i retroscena e il lavoro di quelli che sono a tutti gli effetti volontari…non può farci che piacere.

– 12 Maggio ultimo giorno! Clicca sull’immagine per collegarti all’evento ufficiale!
Clicca sull’immagine per non perderti neanche un evento!


Falco

Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre
Festa del carciofo di Paestum IGP – Gromola di Capaccio-Paestum (SA) – 2024

Festa del carciofo di Paestum IGP – Gromola di Capaccio-Paestum (SA) – 2024


La 16° edizione della Festa del carciofo di Paestum IGP, che si tiene al solito a Gromola di Capaccio-Paestum (SA) si fa trovare pronta, nonostante il maltempo, ad accogliere i tanti appassionati che in maniera sempre crescente invadono lo spiazzo della chiesa che ospita l’evento.

Festa del carciofo di Paestum IGP, cortile


Festa del carciofo di Paestum IGP, le date e il programma


La Festa del carciofo di Paestum IGP 2024 presenta una data in più rispetto al solito programma, partendo dal 24 Aprile con la serata inaugurale e continuando imperterrita fino al 1 Maggio. La moltitudine di date permette di approfittare del lungo ponte del 1 Maggio ma anche a far fronte al tempo avverso che ha reso problematica proprio la serata inaugurale del 24 sera.

Nonostante le incertezze climatiche, e dopo 2 giorni di pioggia, ben 9.000 persone hanno risposto “Presente” la sera di Giovedì 25, facendo segnare un nuovo record di presenze all’evento.

Festa del carciofo di Paestum IGP, Volontari

Oltre naturalmente il vasto menu, che contraddistingue la festa, è presente al solito un programma musicale che va dal karaoke alla musica tradizionale, con gli Anima Partenopea, i Sibbenga Sunamo e naturalmente Gigione, che è un affezionato appuntamento fisso fin dalla prima edizione dell’evento, ed è ormai praticamente un personale talismano.


Festa del carciofo di Paestum IGP, il menu


Per quest’edizione 2024 oltre le piccole, solite, accortezze e novità, saranno introdotti nuovi elementi che potrebbero diventare affezionati protagonisti delle edizioni future, come ad esempio il Caciobab (o Kecacio) che riprende la classica forma del kebab inserendo al posto del girevole pezzo di carne…un blocco di formaggio da fondere, aromatizzato al peperone crusco.

La pratica è molto più snella rispetto al metodo classico di preparazione del caciocavallo impiccato ma il gusto è sicuramente ingentilito dalla mancanza della caratteristica affumicatura. Sicuramente interessante, però, la speziatura a base di peperone.


I due tipi di primi presenti saranno anche quest’anno una pennetta e un risotto.
Entrambi ottimi, da segnalare che sono perfettamente al dente (per i miei gusti) e ben bilanciati, con l’avvolgente carciofo e il saporito speck. I primi costano entrambi 6€ e occhio perchè nei momenti più caldi della giornata troverete, per tempi tecnici obbligati, delle file considerevoli!

Al solito, il consiglio è di farvi furbi e arrivare prima o dopo la massa…o semplicemente partire da qualche altro stand nell’attesa che sfolli.


Festa del carciofo di Paestum IGP, il menu pt. 2


Altro piatto forte che si ripropone in scaletta sono i Dorati e fritti, dei cuoricini di carciofo immersi in pastella e fritti a immersione. Snack perfetto da accompagnare con una birra alla spina, sempre al carciofo (oppure ad una classica bionda se non ad un intramontabile vino rosso locale). Mentre per ripulirvi il palato c’è sempre la solita gigantesca fresella con ricottina, pomodori e….carciofo. Ideale, date le sue dimensioni, per la condivisione.


Stand del senza glutine presente con tutte le alternative possibili. Pasta, pizza fritta (al sugo, alla crema di carciofo e alla nutella) e zeppola (tra l’altro ottima, con un dolce retrogusto agrumato!). Mentre allo stand di fronte trovate appaiate le patate fritte realizzate al momento e il più classico dei panini con la salsiccia.


A mio dire la vera star resta il carciofo arrostito. Di fronte a del calore quasi insopportabile gli eroici volontari controllano quasi 700 carciofi in contemporanea, analizzando la cottura foglia per foglia. Farcitura meno aggressiva dello scorso anno, dove ricordo precisamente che il quantitativo di formaggio-pepe-pancetta ci stese (in senso positivo!) ma sempre uno dei miei piatti preferiti dell’intero evento.


Assaltato fino ad esaurimento scorte è lo stand della Fragolata, dove è possibile trovare anche l’amaro al carciofo. Novità di quest’anno anche il gelato, ovviamente gusto carciofo.

Simpatico siparietto che avviene nelle retrovie dove conosciamo le signore che come macchine da guerra falciano e scalpellano qualcosa come 2.000 carciofi al giorno, numeri senza senso!
Sempre simpatici e partecipi tutti gli operatori che giostrandosi tra vento, pioggia o sole a picco saltano, sfriggono, FRIGGONO e mantecano senza sosta. Un grande applauso a loro e alla solita organizzazione puntuale del comitato, tra cui Silvio Marino, che si interfaccia sempre con noi dandoci modo di portarvi tante impressioni di prima mano, direttamente dagli interessati.


Espositori e Sponsor dell’ed. 2024


Come sempre, nell’area che precede il cortile dove si tiene la gremita festa, possiamo trovare stand che espongono prodotti locali (Miele, Olio, Salumi, Formaggi e Taralli) oppure piccola gioielleria artigianale, porcellane, ricami e oggetti da esposizione.

Festa del carciofo di Paestum IGP, TerraOrti


Sponsor principale dell’intero evento rimane come sempre il fedele TerraOrti che con le sue vagonate ci carciofi da modo di tener botta alla grande affluenza di pubblico.

Alleghiamo in calce il menu completo dell’evento e soluzioni locali per chi volesse trattenersi in zona per la notte.

  • Antipasto con prosciutto crudo, bocconcino, ricotta, bruschetta con crema di carciofi e bruschetta con pancetta
  • Risotto con speck e carciofi
  • Penne con speck e carciofi
  • Carciofi arrostiti
  • Carciofi dorati e fritti
  • Carciofo ripieno
  • Fresella con pomodorini, carciofini sott’olio e ricotta di bufala La Contadina
  • Patatine fritte a spirale
  • Pizza fritta con crema di carciofi o con sugo e formaggio
  • Caciobab con crema di carciofo e peperone crusco
  • Panino con salsiccia e crema di carciofi
  • Fragolata
  • Amaro al carciofo
  • Zeppola
  • Yogurt di Bufala La Contadina
  • Caffè

Casa Mare Paestum

Vito +39 388168 1271
Email: info@casamarepaestum.it
Indirizzo: Via Francesco Gregorio 109, 84047 Capaccio Paestum (SA)
Clicca per visitare l’evento ufficiale
Clicca per visionare tutto il calendario eventi 2024
Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre