Tag: aperitivo

Sagra del Carciofo – Pietrelcina (BN), una tradizione che va avanti dal 1976

Sagra del Carciofo – Pietrelcina (BN), una tradizione che va avanti dal 1976

Quest’anno l’appuntamento sarà il 4 maggio 2024, con il menù completo a base di carciofi della Sagra del Carciofo di Pietrelcina (BN). Ma sarà possibile saggiare un “antipasto” di ciò che vi aspetterà il 4 maggio, già nelle giornate del 21, 25 e 28 aprile. Infatti in Piazza SS. Annunziata dalle ore 11:00 sarà possibile partecipare ad un aperitivo e provare un primo piatto a base di carciofi di Pietrelcina.

Il 4 maggio, presso il Parco Colesanti lo start avverrà dalle ore 19.00


Sagra del carciofo di Pietrelcina


Durante gli appuntamenti sarà disponibile un area mercato aperta con vendita del rinomato carciofo di Pietrelcina. Inoltre ci saranno stand aperti per degustare pietanze a base di Carciofo di Pietrelcina (Presidio Slow Food), con Birra e Vino Locale.

Gli avventori dell’evento potranno provare in un vassoio un primo piatto di pasta condita con sugo di carciofi, i tradizionali carciofi ‘ndurati e fritti con l’olio extra vergine delle nostre parti, bruschetta o carciofi cucinati in modo diverso, il tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino locale.

La Sagra del Carciofo di Pietrelcina è stata creata dalla Pro Loco di Pietrelcina, la quale è stata istituita il 9/2/1976, l’attuale presidente è Dario Faiella.
Attualmente i soci sono circa 60.


Sagra del carciofo di Pietrelcina


Anche i ristoranti cucineranno il Carciofo

Con la XXV sagra del 2003, per dare la possibilità ai tanti pellegrini e turisti di apprezzare la bontà del nostro prodotto, è stata istituita la Prima Settimana Gastronomica del Carciofo Pietrelcinese: vengono così coinvolti anche vari ristoratori locali mediante menù turistici a base esclusivamente di carciofo, per far conoscere non solo la sua squisitezza, ma anche i modi diversi in cui può essere utilizzato in cucina.

Sagra del carciofo di Pietrelcina


Il carciofo e gli altri prodotti locali

La Sagra è nata dunque con lo scopo di promuovere la diffusione del prodotto forse più genuino di questa terra: il Carciofo.
Alle già note proprietà alimentari e terapeutiche di tale ortaggio, quello di Pietrelcina affianca un gusto tutto particolare per fragranza, tenerezza e delicatezza che lo differenzia dagli altri prodotti altrove.

Il carciofo di Pietrelcina, introdotto nel 1840, è lavorato completamente a mano, necessita di pochissima acqua (fondamentale, di questi tempi!) ed è tenerissimo, anche grazie alle foglie ripiegate sul “fiore” stesso (tecnica della Copertura)

Sagra del carciofo di Pietrelcina


La coltivazione nelle terre di Pietrelcina

Svolta ancora a mano come una volta

Chiunque possiede un piccolo orticello ne riserva alcuni metri quadrati per la coltivazione propria.
Alcuni contadini ormai ne hanno fatto l’attività principale e da una indagine effettuata circa 20 ettari sono dedicati alla sua coltivazione.

È, inoltre, in corso un progetto di studio da parte di alcuni docenti della Facoltà di Scienze Agrarie di Portici per la valorizzazione proprio del Carciofo di Pietrelcina e per promuoverne la denominazione d’origine. Non ci resta che augurarvi a tutti una buona sagra del carciofo 2024!

Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre