Tag: pietrelcina

Sagra del Carciofo – Pietrelcina (BN), una tradizione che va avanti dal 1976

Sagra del Carciofo – Pietrelcina (BN), una tradizione che va avanti dal 1976

Quest’anno l’appuntamento sarà il 4 maggio 2024, con il menù completo a base di carciofi della Sagra del Carciofo di Pietrelcina (BN). Ma sarà possibile saggiare un “antipasto” di ciò che vi aspetterà il 4 maggio, già nelle giornate del 21, 25 e 28 aprile. Infatti in Piazza SS. Annunziata dalle ore 11:00 sarà possibile partecipare ad un aperitivo e provare un primo piatto a base di carciofi di Pietrelcina.

Il 4 maggio, presso il Parco Colesanti lo start avverrà dalle ore 19.00


Sagra del carciofo di Pietrelcina


Durante gli appuntamenti sarà disponibile un area mercato aperta con vendita del rinomato carciofo di Pietrelcina. Inoltre ci saranno stand aperti per degustare pietanze a base di Carciofo di Pietrelcina (Presidio Slow Food), con Birra e Vino Locale.

Gli avventori dell’evento potranno provare in un vassoio un primo piatto di pasta condita con sugo di carciofi, i tradizionali carciofi ‘ndurati e fritti con l’olio extra vergine delle nostre parti, bruschetta o carciofi cucinati in modo diverso, il tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino locale.

La Sagra del Carciofo di Pietrelcina è stata creata dalla Pro Loco di Pietrelcina, la quale è stata istituita il 9/2/1976, l’attuale presidente è Dario Faiella.
Attualmente i soci sono circa 60.


Sagra del carciofo di Pietrelcina


Anche i ristoranti cucineranno il Carciofo

Con la XXV sagra del 2003, per dare la possibilità ai tanti pellegrini e turisti di apprezzare la bontà del nostro prodotto, è stata istituita la Prima Settimana Gastronomica del Carciofo Pietrelcinese: vengono così coinvolti anche vari ristoratori locali mediante menù turistici a base esclusivamente di carciofo, per far conoscere non solo la sua squisitezza, ma anche i modi diversi in cui può essere utilizzato in cucina.

Sagra del carciofo di Pietrelcina


Il carciofo e gli altri prodotti locali

La Sagra è nata dunque con lo scopo di promuovere la diffusione del prodotto forse più genuino di questa terra: il Carciofo.
Alle già note proprietà alimentari e terapeutiche di tale ortaggio, quello di Pietrelcina affianca un gusto tutto particolare per fragranza, tenerezza e delicatezza che lo differenzia dagli altri prodotti altrove.

Il carciofo di Pietrelcina, introdotto nel 1840, è lavorato completamente a mano, necessita di pochissima acqua (fondamentale, di questi tempi!) ed è tenerissimo, anche grazie alle foglie ripiegate sul “fiore” stesso (tecnica della Copertura)

Sagra del carciofo di Pietrelcina


La coltivazione nelle terre di Pietrelcina

Svolta ancora a mano come una volta

Chiunque possiede un piccolo orticello ne riserva alcuni metri quadrati per la coltivazione propria.
Alcuni contadini ormai ne hanno fatto l’attività principale e da una indagine effettuata circa 20 ettari sono dedicati alla sua coltivazione.

È, inoltre, in corso un progetto di studio da parte di alcuni docenti della Facoltà di Scienze Agrarie di Portici per la valorizzazione proprio del Carciofo di Pietrelcina e per promuoverne la denominazione d’origine. Non ci resta che augurarvi a tutti una buona sagra del carciofo 2024!

Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre
Sagra del Carciofo – Pietrelcina (BN), il noto evento spegne 43 candeline

Sagra del Carciofo – Pietrelcina (BN), il noto evento spegne 43 candeline


Il 𝟏𝟐 𝐞 𝟏𝟑 𝐌𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 la Sagra del carciofo di Pietrelcina, con menù interamente dedicato ai carciofi aprirà le sue porte. Dalle ore 19.00, presso il Parco Colesanti.


Nelle giornate del 𝟑𝟎 𝐀𝐩𝐫𝐢𝐥𝐞 𝐞 𝟏 𝐌𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨 l’organizzazione ha fatto sapere a noi del Trono di Sagre, di aver messo su un a𝗉𝖾𝗋𝗂𝗍𝗂𝗏𝗈 𝖾 𝗉𝗋𝗂𝗆𝗈 𝖺 𝖻𝖺𝗌𝖾 𝖽𝗂 𝖼𝖺𝗋𝖼𝗂𝗈𝖿𝗂. D𝖺𝗅𝗅𝖾 𝗈𝗋𝖾 𝟣𝟣:𝟢𝟢 in Piazza Santissima Annunziata. Purtroppo la giornata del primo maggio ha visto, come tanti eventi tenuti quel giorno, l’annullamento causa mal tempo. La giornata del 30 aprile è stata però un piacevole esperimento. Di seguito alcuni scatti dell’esperienza.


Una delle fortune più grandi che abbiamo in regione è l’eccellenza fieramente appaiata alla ricchezza e varietà di prodotti. Tradotto: Ogni 10 km c’è qualcosa da scoprire! Ed ecco la sagra del carciofo di Pietrelcina.

Le caratteristiche del carciofo di Pietrelcina


Il carciofo di Pietrelcina è una specie poliennale che raggiunge un’altezza media di 50-80 cm. Produce capolini sferici, carnosi, con brattee verdi e sfumature viola. Il capolino centrale, chiamato mammarella, può arrivare a un diametro di 15 cm, mentre i capolini secondari hanno dimensioni più ridotte. I carciofi di Pietrelcina sono apprezzati per la tenerezza e il sapore delicato.

I campi di carciofo sono distribuiti in piccoli appezzamenti nelle zone collinari di Pietrelcina e dei comuni vicini, in provina di Benevento. Il suolo è argilloso e il clima è appenninico, con estati calde ed inverni rigidi. Si dice che la coltivazione del carciofo sia stata introdotta in questo territorio da un prefetto originario di Bari intorno al 1840.

L’impianto avviene nei mesi di ottobre e novembre con l’interramento dei germogli, chiamati carducci, che crescono alla base delle piante oppure tramite il trapianto di piantine, ottenute da semi conservati dai produttori aderenti al Presidio.
Il terreno, arato superficialmente, si fertilizza con sostanza organica e le malerbe si eliminano manualmente o con mezzi meccanici. In caso di necessità, è prevista l’irrigazione di soccorso e, per il controllo di parassiti e malattie, non si utilizzano prodotti chimici.
Le carciofaie si rinnovano dopo 3-4 anni e la rotazione colturale è almeno triennale.

I capolini principali (mammarelle) e i capolini secondari si raccolgono dalla
prima metà di aprile a fine maggio, quando poi infatti si tiene l’evento.

Sagra del carciofo, manifesto


Coinvolgere i produttori locali


Dalla rassegna del 2004, si sono associati vari produttori della zona con la proposta di “prelibatezze genuine” fatte in casa. Frutti generoso della terra, come olio biologico, formaggio, salami, vino e molto altro ancora.

La sagra è nata dunque con lo scopo di promuovere la diffusione del prodotto forse più genuino di questa terra: il Carciofo.
Alle già note proprietà alimentari e terapeutiche di tale ortaggio, quello di Pietrelcina affianca un gusto tutto particolare. Per fragranza, tenerezza e delicatezza si differenzia dagli altri prodotti altrove.

Oltre a scoprire tutti i sapori di questo carciofo sarà possibile esplorare il borgo di Pietrelcina, particolare non di poco conto!

Di seguito il programma completo:

Sagra del carciofo, Pietrelcina, Programma

L’evento fb:

l'evento facebook della sagra del carciofo di pietrelcina
Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre