Ultimi Post

Festa del Pescato di Paranza – Santa Maria di Castellabate (SA), appuntamento imperdibile per tutti gli amanti del pesce fresco

Festa del Pescato di Paranza – Santa Maria di Castellabate (SA), appuntamento imperdibile per tutti gli amanti del pesce fresco

Anche quest’anno si terrà a Santa Maria di Castellabate la Festa del Pescato di Paranza che ritorna nel paese cilentano per la sua 13° edizione. Le date ufficializzate saranno quelle del 31 maggio e 1 e 2 giugno 2024. Appuntamento imperdibile per tutti gli amanti del pesce fresco.


Una gran bella manifestazione che inaugurerà la stagione estiva e farà tornare nel Cilento tantissimi turisti e visitatori per gustare tutti i sapori e profumi del Cilento. Qui di seguito il menu della festa, come vedete c’è ampia scelta: frittura di paranza, spaghetti con colatura di alici di cetara, trofie al pesto genovese, panuozzo classico, col polpo e anche la versione senza glutine. Abbiamo poi la pizza fritta cilentana e l’acquasale con mozzarella di bufala ed alici.

La Festa del Pescato di Paranza si ripete oramai da anni, sempre con la collaborazione delle Associazioni pescatori di Castellabate e dell’Associazione Punta Tresino e con il patrocinio del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, la Regione Campania ed il Comune di Castellabate. Un cocktail organizzativo di caratura, che permette un risultato garantito ed ormai consolidato nel tempo.

Anche quest’anno la sagra si terrà a Villa Matarazzo a Santa Maria di Castellabate, nella zona sul mare,  dove troveremo tanti stand gastronomici ma anche laboratori artigianali, convegni sul mare e sulle Aree Marine Protette, spettacoli musicali, e per i più piccini un Luna Park.


Alla grande festa tanta ottima e rinomata “frittura di paranza” che sarà preparata al momento nella oramai famosa padella gigante di 4 m di diametro (la maxi padella di Camogli, famoso paese ligure) e dove verranno preparati e fritti al momento decine di quintali di pesce che troveremo nelle tre serate della festa.


La novità di quest’anno saranno i mercatini artigianali e la 16esima edizione del Campania Festival – Concorso Nazionale Canoro, dove parteciperanno per diverse categorie, dagli adulti ai più piccolini, i migliori talenti emergenti, saranno presenti anche diversi ospiti importanti.

Non ultimo lo show cooking, la grande sfida del mare. In palio la stella…marina!
Sarà proprio voi, ovvero il pubblico, a decretarne il vincitore!

Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre
Sagra dell’Asparago e del Tartufo – Salza Irpina (AV), nuova veste per questa edizione

Sagra dell’Asparago e del Tartufo – Salza Irpina (AV), nuova veste per questa edizione

A Salza Irpina, in provincia di Avellino, sabato 18 e domenica 19 maggio 2024, si rinnova l’appuntamento con il gusto in occasione della “Sagra dell’Asparago e del Tartufo”.

Pertanto, l’evento, organizzato dal Comitato festa Maria SS. delle Grazie, animerà il borgo con stand gastronomici, musica e intrattenimento.
Un week end dedicato al gusto unico dell’ortaggio e del pregiato fungo, raccolti direttamente sull’appennino irpino, che farà da sfondo ad un menu con varianti e piatti ricercati.

sagra dell'asparago e del tartufo


L’evento, organizzato dal Comitato festa Maria SS. delle Grazie, animerà il borgo con stand gastronomici, musica e intrattenimento. Pertanto, un week end dedicato al gusto con piatti tipici a base del prelibato ortaggio dalle meravigliose qualità diuretiche e organolettiche.

Con il sostegno della popolazione salzese e delle associazioni presenti sul territorio. Tra cui la Pro Loco Ciao Salza, il Forum Giovanile Salza Irpina , l’Asd Salza Irpina 1999 con il patrocinio dell’ Amministrazione Comunale Salza Irpina.

Presente pasta rigorosamente ed esclusivamente artigianale del pastificio ItaliaInPasta

sagra dell'asparago e del tartufo


La manifestazione prenderà il via sabato, a partire dalle 19, con stand gastronomici e piatti tipici, per le strade del borgo di Salza. Si potranno degustare tante prelibatezze a prezzi popolari, piatti a base di tartufo e asparago e con la precedentemente annunciata “pasta fresca” del pastificio ItaliaInPasta. Tutto accompagnato dalla buona musica polare dei RotaRossa, che si esibiranno con suoni antichi e canti popolari.

Ma veniamo al dunque. Diamo uno sguardo ad uno dei migliori menu per rapporto qualità prezzo, come Salza ci ha abituato.

sagra dell'asparago e del tartufo


Domenica 19, invece, a partire dalle ore 9.30 ci sarà una dimostrazione dell’Associazione Tartufai dei Colli Irpini, in piazza, si terrà una gara tra i cani esperti nella ricerca del tartufo. Anche in questa giornata stand gastronomici e musica popolare per le strade del borgo di Salza Irpina.

sagra dell'asparago e del tartufo

Non ci resta che augurarvi buona sagra degli asparagi e tartufo, edizione 2024!

Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre
Festa della fragola – Parete (CE) – 2024

Festa della fragola – Parete (CE) – 2024


Dal 10 al 12 Maggio, a Parete, in provincia di Caserta, il prodotto più amato viene celebrato anche quest’anno in una tre giorni che sa un po’ di punto di svolta nella storia di questo evento.
Ancora una volta l’Associazione La Tenda, che ha costruito praticamente da zero questa iniziativa, stravolge, crede e rilancia la fragola di Parete in una nuova versione della Festa della fragola.


Festa della fragola, le novità


Balza subito all’occhio il cambio di posizione. Ci spostiamo dal corso del centro storico alla Villa Comunale di recente costituzione. Benchè l’idea di rivalutare e rianimare i vicoli del centro fosse un’ammirevole ambizione di partenza non si può non notare come gli spazi verdi della villetta incastonino naturalmente la Festa della fragola. Il verde delle aiuole finemente rasate, il bianco dei vialetti che geometricamente la costringono, qualche albero e un tramonto complice creano una naturale atmosfera sia moderna e attuale, sia legata in qualche modo al rurale.

Una piccola oasi nel cuore di Parete, così come la fragola è nel cuore dei paretani.


Quest’anno, oltre alle solite iniziative che hanno coinvolto le scuole (potrete facilmente osservare tutti i disegni a tema fragola che costeggiano i piccoli stand ad essi dedicati), c’è da segnalare l’ammirevole progetto del Passaporto della fragola.

Il progetto, realizzato dai brillanti ragazzi del Liceo Scientifico E. Fermi di Parete, è una tracciabilità digitale, fondata sul meccanismo della blockchain. Una serie di processi catalogati e documentati. Legati ad ogni passaggio, dalla semina al raccolto, liberamente consultabili tramite una catena di QRCODE. Visualizzabili appunto sul sito e, perché no, sulla confezione del prodotto. Quando è stato raccolto? Che processi ha subito? Qual è il numero del lotto? Si può risalire a tutto, concedendo all’azienda agricola che sposa il progetto il vanto di mostrare tutta l’etica del proprio lavoro.


Oltre il Passaporto della fragola è stata realizzata anche una serra visitabile che mostra l’innovativa tecnica di raccolta sopraelevata, la quale permette al raccoglitore addetto un lavoro molto meno estenuante. Progetto innovativo portato avanti anche negli anni scorsi atto anche a combattere lo sfruttamento sul lavoro e il caporalato.


Festa della fragola, stand e menu


Quest’anno a comporre il menu per la Festa della fragola sarà lo chef Nicola Venditto, che troviamo ben felice, mentre ci racconta come sono state ideate le portate, e orgoglioso di dare una mano ai ragazzi dell’associazione e alla città di Parete, in questa lodevole iniziativa.

Il menu di quest’anno è così composto: Medaglione di pasta con ricotta di bufala DOP, frigoli di salsiccia paretana, coriandoli di fragola e fonduta di caciocavallo podolico. A seguire, Guancia di nero casertano cotto a bassa temperatura, con composta di fragole, salsa al pecorino e cipolla rossa caramellata. In alternativa come secondo c’è anche il Manzo Burger, un hamburger di manzo con mozzarella affumicata e insalata.


La passeggiata gastronomica si conclude con un dessert, una cheesecake alla fragola con gel al limone e crumble alla curcuma.

Un menu del genere crea molte aspettative e difatti all’apertura degli stand la grande partecipazione di quest’anno crea un’iniziale attesa al reparto operativo.

Perfino i Manzo Burger, ideati per dare un’alternativa al secondo più impegnato e magari anche per snellire le richieste in cucina, vengono presi d’assalto. Ci sembra di udire di 500 panini cancellati dal piano dell’esistenza in uno schiocco di dita (not Thanos related).


A conti fatti si consiglia di recarsi agli stand in modo diluito e, sembrerà ingenuo dirlo, non nelle ore di punta. Per fortuna Luigi Verrengia, uno dei volti dell’Associazione La Tenda, che ormai dopo anni di collaborazioni insieme ci conosce benissimo, ci tiene a rimpinzarci di birra per rendere più leggermente agrumata l’attesa.

La birra, ottima, è del birrificio artigianale Carogna, che presenta tre scelte: Bionda, Ambrata e Rossa.
Rossa come è anche la birra alla fragola, disponibile allo spillatore confinante, e rossa come il vino, altra alternativa sempre disponibile.


Festa della fragola, atmosfera e show


Mentre la fila scorre, il giorno lascia spazio alla sera e anche in questo caso la Villa Comunale riesce a rendersi cornice ideale. Le piccole accortezze ideate dal comitato organizzativo come giochi di luce tra le fronde degli alberi e serpentine di lucine sul tronco, aiutano a rilassarsi, in un weekend che concede anche delle gradevoli temperature per la prima volta adeguate al mese in corso.


Mentre ci accomodiamo per gustare il menu parte anche lo spettacolo di Gigi & Ross, accompagnati da Enzo Fischetti. Saranno loro gli ospiti del sabato sera mentre la domenica toccherà agli Arteteca.

Il menu, in ogni caso, è ottimo.
Del primo ho apprezzato l’abbondanza e la consistenza vellutata della ricotta, che al suo interno nascondeva queste piccole gemme di salsiccia, le quali, della stessa grandezza delle fragoline, creavano un gioco di attese e sapori differenti ad ogni forchettata.


Per quanto riguarda il secondo, nonostante parliamo di un taglio di carne delicato, che andrebbe gustato immediatamente, ritroviamo comunque una particolare tenerezza nonostante tutto l’inevitabile tempo perso a fare riprese, foto e stories. Alla morbidezza delle carni si aggiunge il sapore della salsa al pecorino e le cipolle caramellate…



Ovviamente buono anche il dolce, la parte formaggesca della cheesecake al bicchiere riempie la bocca e soddisfa il palato, la naturale bontà della fragola parietina, in cima al dessert, fa il resto.


Opinioni e considerazioni


Per quest’edizione si può parlare solamente di gradevoli problemi d’abbondanza. Dopo tre anni nei quali abbiamo un po’ camminato insieme con La Tenda (o meglio, loro hanno sgobbato e noi riportato e degustato) ci fa piacere vedere come quella che tempo fa poteva essere considerata solo una piccola festa oggi compie decisi passi verso qualcosa di più.

Non è mai mancata l’ambizione, magari al limite i fondi e un po’ di collaborazione. La presenza dell’amministrazione comunale, che ci ha anche tenuto a esprimere il suo supporto all’iniziativa, ci fa ben sperare per il futuro. La partecipazione, grande, del pubblico è anche sintomo di questo lavoro svolto insieme, da noi e dalle parti coinvolte. Conoscendo tutti i retroscena e il lavoro di quelli che sono a tutti gli effetti volontari…non può farci che piacere.

– 12 Maggio ultimo giorno! Clicca sull’immagine per collegarti all’evento ufficiale!
Clicca sull’immagine per non perderti neanche un evento!


Falco

Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre
Festa della Fragola – Parete (CE), riecco le tre giornate di maggio all’insegna della fragola

Festa della Fragola – Parete (CE), riecco le tre giornate di maggio all’insegna della fragola


Ufficializzate le date dell’ormai famosa Festa della Fragola di Parete (CE), quest’anno l’evento si terrà presso la villa comunale! Le date saranno quelle del 10-11-12 maggio 2024. Appuntamento fisso ormai, anche per noi del Trono di Sagre, raccoglieremo le emozioni, gli odori e i sapori anche di questa edizione. Non vi dimenticate di dare un’occhiata ai video delle scorse edizioni, più giù il video dell’edizione 2023.

Festa della Fragola


Durante la festa sarà possibile acquistare fragole fresche nel mercato dell’evento

Tutto questo è possibile grazie alle cooperative che da anni sostengono la festa e si dedicano alla promozione di un prodotto simbolo del territorio di Parete.

Festa della Fragola


Durante la Festa della Fragola presso gli stand potrai anche assaggiare tanti dolci prodotti da pasticcieri locali, ecco chi sarà presente alla festa:

Festa della Fragola


Nei tre giorni della Festa della Fragola 2024 potrete gustare ovviamente un menù tutto a base di fragole

Lo chef 𝐍𝐢𝐜𝐨𝐥𝐚 𝐕𝐞𝐧𝐝𝐢𝐭𝐭𝐨, professore di enogastronomia, ci delizierà con degli ottimi piatti, tra tradizione e innovazione!

11 maggio: solo cena

12 maggio: pranzo e cena

Festa della Fragola


Per chi fosse curioso di spulciare qualche immagine e qualche piatto delle scorse edizioni, ecco a voi i video dell’edizione 2023 e dell’edizione 2022:


La prima serata della Festa sarà in collaborazione con Atmosfera

Ragazzi paretani doc, faranno divertire il pubblico con il loro djset e con le sorprese che solitamente riservano a loro.

Festa della Fragola


Laboratorio di lettura gratuito aperto a tutti i bambini da 0 a 6 anni, a cura dell’Asilo Nido Comunale “Piccoli passi”.

Sarà una bella occasione per avvicinare i più piccoli alla lettura e per festeggiare i primi 100 libri raccolti dall’asilo

L’appuntamento è per domenica 𝟭𝟮 𝗺𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼 𝗱𝗮𝗹𝗹𝗲 𝗼𝗿𝗲 𝟭𝟬:𝟬𝟬 presso la Villa Comunale di Parete, dove troverete anche tutti gli stand di dolci e di fragole

Festa della Fragola

Gli ospiti delle serate dell’11 e del 12 maggio:

Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre
Festa del carciofo di Paestum IGP – Gromola di Capaccio-Paestum (SA) – 2024

Festa del carciofo di Paestum IGP – Gromola di Capaccio-Paestum (SA) – 2024


La 16° edizione della Festa del carciofo di Paestum IGP, che si tiene al solito a Gromola di Capaccio-Paestum (SA) si fa trovare pronta, nonostante il maltempo, ad accogliere i tanti appassionati che in maniera sempre crescente invadono lo spiazzo della chiesa che ospita l’evento.

Festa del carciofo di Paestum IGP, cortile


Festa del carciofo di Paestum IGP, le date e il programma


La Festa del carciofo di Paestum IGP 2024 presenta una data in più rispetto al solito programma, partendo dal 24 Aprile con la serata inaugurale e continuando imperterrita fino al 1 Maggio. La moltitudine di date permette di approfittare del lungo ponte del 1 Maggio ma anche a far fronte al tempo avverso che ha reso problematica proprio la serata inaugurale del 24 sera.

Nonostante le incertezze climatiche, e dopo 2 giorni di pioggia, ben 9.000 persone hanno risposto “Presente” la sera di Giovedì 25, facendo segnare un nuovo record di presenze all’evento.

Festa del carciofo di Paestum IGP, Volontari

Oltre naturalmente il vasto menu, che contraddistingue la festa, è presente al solito un programma musicale che va dal karaoke alla musica tradizionale, con gli Anima Partenopea, i Sibbenga Sunamo e naturalmente Gigione, che è un affezionato appuntamento fisso fin dalla prima edizione dell’evento, ed è ormai praticamente un personale talismano.


Festa del carciofo di Paestum IGP, il menu


Per quest’edizione 2024 oltre le piccole, solite, accortezze e novità, saranno introdotti nuovi elementi che potrebbero diventare affezionati protagonisti delle edizioni future, come ad esempio il Caciobab (o Kecacio) che riprende la classica forma del kebab inserendo al posto del girevole pezzo di carne…un blocco di formaggio da fondere, aromatizzato al peperone crusco.

La pratica è molto più snella rispetto al metodo classico di preparazione del caciocavallo impiccato ma il gusto è sicuramente ingentilito dalla mancanza della caratteristica affumicatura. Sicuramente interessante, però, la speziatura a base di peperone.


I due tipi di primi presenti saranno anche quest’anno una pennetta e un risotto.
Entrambi ottimi, da segnalare che sono perfettamente al dente (per i miei gusti) e ben bilanciati, con l’avvolgente carciofo e il saporito speck. I primi costano entrambi 6€ e occhio perchè nei momenti più caldi della giornata troverete, per tempi tecnici obbligati, delle file considerevoli!

Al solito, il consiglio è di farvi furbi e arrivare prima o dopo la massa…o semplicemente partire da qualche altro stand nell’attesa che sfolli.


Festa del carciofo di Paestum IGP, il menu pt. 2


Altro piatto forte che si ripropone in scaletta sono i Dorati e fritti, dei cuoricini di carciofo immersi in pastella e fritti a immersione. Snack perfetto da accompagnare con una birra alla spina, sempre al carciofo (oppure ad una classica bionda se non ad un intramontabile vino rosso locale). Mentre per ripulirvi il palato c’è sempre la solita gigantesca fresella con ricottina, pomodori e….carciofo. Ideale, date le sue dimensioni, per la condivisione.


Stand del senza glutine presente con tutte le alternative possibili. Pasta, pizza fritta (al sugo, alla crema di carciofo e alla nutella) e zeppola (tra l’altro ottima, con un dolce retrogusto agrumato!). Mentre allo stand di fronte trovate appaiate le patate fritte realizzate al momento e il più classico dei panini con la salsiccia.


A mio dire la vera star resta il carciofo arrostito. Di fronte a del calore quasi insopportabile gli eroici volontari controllano quasi 700 carciofi in contemporanea, analizzando la cottura foglia per foglia. Farcitura meno aggressiva dello scorso anno, dove ricordo precisamente che il quantitativo di formaggio-pepe-pancetta ci stese (in senso positivo!) ma sempre uno dei miei piatti preferiti dell’intero evento.


Assaltato fino ad esaurimento scorte è lo stand della Fragolata, dove è possibile trovare anche l’amaro al carciofo. Novità di quest’anno anche il gelato, ovviamente gusto carciofo.

Simpatico siparietto che avviene nelle retrovie dove conosciamo le signore che come macchine da guerra falciano e scalpellano qualcosa come 2.000 carciofi al giorno, numeri senza senso!
Sempre simpatici e partecipi tutti gli operatori che giostrandosi tra vento, pioggia o sole a picco saltano, sfriggono, FRIGGONO e mantecano senza sosta. Un grande applauso a loro e alla solita organizzazione puntuale del comitato, tra cui Silvio Marino, che si interfaccia sempre con noi dandoci modo di portarvi tante impressioni di prima mano, direttamente dagli interessati.


Espositori e Sponsor dell’ed. 2024


Come sempre, nell’area che precede il cortile dove si tiene la gremita festa, possiamo trovare stand che espongono prodotti locali (Miele, Olio, Salumi, Formaggi e Taralli) oppure piccola gioielleria artigianale, porcellane, ricami e oggetti da esposizione.

Festa del carciofo di Paestum IGP, TerraOrti


Sponsor principale dell’intero evento rimane come sempre il fedele TerraOrti che con le sue vagonate ci carciofi da modo di tener botta alla grande affluenza di pubblico.

Alleghiamo in calce il menu completo dell’evento e soluzioni locali per chi volesse trattenersi in zona per la notte.

  • Antipasto con prosciutto crudo, bocconcino, ricotta, bruschetta con crema di carciofi e bruschetta con pancetta
  • Risotto con speck e carciofi
  • Penne con speck e carciofi
  • Carciofi arrostiti
  • Carciofi dorati e fritti
  • Carciofo ripieno
  • Fresella con pomodorini, carciofini sott’olio e ricotta di bufala La Contadina
  • Patatine fritte a spirale
  • Pizza fritta con crema di carciofi o con sugo e formaggio
  • Caciobab con crema di carciofo e peperone crusco
  • Panino con salsiccia e crema di carciofi
  • Fragolata
  • Amaro al carciofo
  • Zeppola
  • Yogurt di Bufala La Contadina
  • Caffè

Casa Mare Paestum

Vito +39 388168 1271
Email: info@casamarepaestum.it
Indirizzo: Via Francesco Gregorio 109, 84047 Capaccio Paestum (SA)
Clicca per visitare l’evento ufficiale
Clicca per visionare tutto il calendario eventi 2024
Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre
Festa del Carciofo IGP – Gromola di Capaccio-Paestum, si rinnova l’appuntamento con il carciofo

Festa del Carciofo IGP – Gromola di Capaccio-Paestum, si rinnova l’appuntamento con il carciofo


La Festa del carciofo di Paestum IGP è già nota agli amanti delle sagre per via di una certa costanza nelle sue edizioni, menu ed ospiti. Anche quest’anno Il Trono di Sagre coprirà l’evento a 360°.

Gromola, nel comune di Capaccio Paestum, ospiterà ancora una volta l’attesa Festa del Carciofo di Paestum I.G.P. 

Giunta ormai alla sua XVI edizione, la manifestazione vedrà come assoluto protagonista ovviamente il carciofo, che vanta un marchio prestigioso, l’Indicazione Geografica Protetta. Pertanto le date ufficiali, quest’anno la festa si terrà il 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30 aprile e 1 maggio 2024

Festa del Carciofo IGP


Quindi, durante la manifestazione, saranno presenti diversi stand che abbiamo conosciuto molto bene in prima persona, nella scorsa edizione 2023. Vi allieteremo quindi in questo articoli con diverse foto raccolte direttamente sul posto. Ci saranno carciofi in pastella & carciofi alla brace, buonissimi.
Da segnalare tra tutti la ricca pasta con speck e carciofi che vi mostriamo qui di seguito.

Festa del Carciofo IGP



Ma veniamo al dunque, ecco qualche pietanza dalla scorsa edizione:

  • Carciofo arrostito
  • Carciofo in pastella (fritto e dorato)
  • Pasta con speck e carciofi
  • Polpette con carciofi
  • Pasta
  • Olio di qualità
  • Dolci di vario genere
  • Birra alla spina aromatizzata al carciofo

Festa del Carciofo IGP


La Festa del Carciofo di Paestum I.G.P. offre anche l’occasione per riflettere sui temi dell’alimentazione contemporanea, pertanto, sulle caratteristiche del carciofo e sull’impiego di questa prelibatezza nelle cucine casalinghe, il tutto inserito in un fitto programma di eventi finalizzati alla promozione e valorizzazione del territorio e delle sue perle da gustare.


Oltre ai classici piatti della tradizione, preparatevi a due new entry che stuzzicheranno il vostro palato: il carciofo ripieno “mbuttunato”, una vera e propria specialità cilentana, e il caciobab, un caciocavallo a forma di kebab con peperone crusco e crema di carciofo.

Festa del Carciofo IGP


Tutte le serate saranno allietate da musica popolare cilentana, per un’atmosfera di festa e divertimento. E il 29 aprile, non perdetevi il concerto di Gigione e Gio Donatello, due artisti che vi faranno cantare e ballare con le loro hit.

La Festa del Carciofo di Paestum è un evento imperdibile per celebrare il Re della Primavera in un contesto di gioia, condivisione e sapori autentici.

L’organizzazione della manifestazione è curata dall’associazione culturale “Il Tempio di Hera Argiva” presieduta da Pasquale Palladino, coadiuvata dal Consorzio di Tutela del Carciofo di Paestum IGP e dalla O.P. Terra Orti.


Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre
Sagra del Carciofo – Pietrelcina (BN), una tradizione che va avanti dal 1976

Sagra del Carciofo – Pietrelcina (BN), una tradizione che va avanti dal 1976

Quest’anno l’appuntamento sarà il 4 maggio 2024, con il menù completo a base di carciofi della Sagra del Carciofo di Pietrelcina (BN). Ma sarà possibile saggiare un “antipasto” di ciò che vi aspetterà il 4 maggio, già nelle giornate del 21, 25 e 28 aprile. Infatti in Piazza SS. Annunziata dalle ore 11:00 sarà possibile partecipare ad un aperitivo e provare un primo piatto a base di carciofi di Pietrelcina.

Il 4 maggio, presso il Parco Colesanti lo start avverrà dalle ore 19.00


Sagra del carciofo di Pietrelcina


Durante gli appuntamenti sarà disponibile un area mercato aperta con vendita del rinomato carciofo di Pietrelcina. Inoltre ci saranno stand aperti per degustare pietanze a base di Carciofo di Pietrelcina (Presidio Slow Food), con Birra e Vino Locale.

Gli avventori dell’evento potranno provare in un vassoio un primo piatto di pasta condita con sugo di carciofi, i tradizionali carciofi ‘ndurati e fritti con l’olio extra vergine delle nostre parti, bruschetta o carciofi cucinati in modo diverso, il tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino locale.

La Sagra del Carciofo di Pietrelcina è stata creata dalla Pro Loco di Pietrelcina, la quale è stata istituita il 9/2/1976, l’attuale presidente è Dario Faiella.
Attualmente i soci sono circa 60.


Sagra del carciofo di Pietrelcina


Anche i ristoranti cucineranno il Carciofo

Con la XXV sagra del 2003, per dare la possibilità ai tanti pellegrini e turisti di apprezzare la bontà del nostro prodotto, è stata istituita la Prima Settimana Gastronomica del Carciofo Pietrelcinese: vengono così coinvolti anche vari ristoratori locali mediante menù turistici a base esclusivamente di carciofo, per far conoscere non solo la sua squisitezza, ma anche i modi diversi in cui può essere utilizzato in cucina.

Sagra del carciofo di Pietrelcina


Il carciofo e gli altri prodotti locali

La Sagra è nata dunque con lo scopo di promuovere la diffusione del prodotto forse più genuino di questa terra: il Carciofo.
Alle già note proprietà alimentari e terapeutiche di tale ortaggio, quello di Pietrelcina affianca un gusto tutto particolare per fragranza, tenerezza e delicatezza che lo differenzia dagli altri prodotti altrove.

Il carciofo di Pietrelcina, introdotto nel 1840, è lavorato completamente a mano, necessita di pochissima acqua (fondamentale, di questi tempi!) ed è tenerissimo, anche grazie alle foglie ripiegate sul “fiore” stesso (tecnica della Copertura)

Sagra del carciofo di Pietrelcina


La coltivazione nelle terre di Pietrelcina

Svolta ancora a mano come una volta

Chiunque possiede un piccolo orticello ne riserva alcuni metri quadrati per la coltivazione propria.
Alcuni contadini ormai ne hanno fatto l’attività principale e da una indagine effettuata circa 20 ettari sono dedicati alla sua coltivazione.

È, inoltre, in corso un progetto di studio da parte di alcuni docenti della Facoltà di Scienze Agrarie di Portici per la valorizzazione proprio del Carciofo di Pietrelcina e per promuoverne la denominazione d’origine. Non ci resta che augurarvi a tutti una buona sagra del carciofo 2024!

Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre
Campanialleva – Benevento, la più grande fiera zootecnica del sud Italia

Campanialleva – Benevento, la più grande fiera zootecnica del sud Italia


CampaniAlleva 2024 è un progetto alla sua seconda edizione, il quale si sviluppa su 18.000 mq coperti e 15.000 mq scoperti, oltre 700 animali, 145 razze in esposizione, mostre di bovini da latte, da carne, cavalli, asini, ovi-caprini, cunicoli, avicoli, esposizioni cinofile e relative prove attitudinali, mostre ed esposizioni ornitologiche. La più grande esposizione della biodiversità animale italiana. Le date ufficiali di quest’anno saranno quelle del 19-20-21 aprile 2024. il tutto si svolgerà a Benevento – Cecas, c.da Olivola.

Per tutte le info:

ℹwww.campanialleva.it

Saranno presenti importanti aziende espositrici della multifunzionalità agricola, dai mezzi tecnici ai servizi. Una vasta Area Food con innumerevoli Eccellenze Enogastronomiche, Convegni, Workshop, Fattorie didattiche, Laboratori di Artigianato, Attività Culturali ed Artistiche legate al mondo agro-silvo-pastorale.



Questo e tanto altro sarà CampaniAlleva 2024.

Vi mostriamo la mappa di Campanialleva, mi raccomando non perdetevi!

Conferenza stampa di presentazione

𝗜𝗜 𝗲𝗱𝗶𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗖𝗔𝗠𝗣𝗔𝗡𝗜𝗔𝗟𝗟𝗘𝗩𝗔 𝗘𝗫𝗣𝗢𝟮𝟬𝟮𝟰 🇮🇹

Interverranno:

Davide Minicozzi – Presidente AACM
Augusto Calbi – Direttore AACM
Nicola Caputo – Ass. all’agricoltura Regione Campania
Salvatore Micone – Ass. all’agricoltura Regione Molise
Clemente Mastella – Sindaco di Benevento
Nino Lombardi – Presidente Provincia di Benevento

campanialleva

La scorsa edizione di Campanialleva? Un successo senza precedenti!

Campanialleva


“Un sogno che diventa realtà richiede il duro lavoro di chi non teme sacrifici. CampaniAlleva Expo 2024 è il nostro tributo a quella determinazione.” (Davide Minicozzi)

Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre
FESTA DELLA TAMMORRA – PARETE (CE), TRADIZIONALE FESTA DI FOLK E MUSICA

FESTA DELLA TAMMORRA – PARETE (CE), TRADIZIONALE FESTA DI FOLK E MUSICA

Anche quest’anno si rinnova l’appuntamento con la Festa della Tammorra di Parete (CE). La data ufficializzata sarà quella del 4 aprile 2024, presso piazza Berlinguer, lo start sarà alle ore 21.00.

“Torna la 𝗙𝗲𝘀𝘁𝗮 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗧𝗮𝗺𝗺𝗼𝗿𝗿𝗮 in piazza Berlinguer a Parete! Siete pronti a ballare? Vi aspettiamo per la nostra storica serata all’insegna della musica popolare, cibo e tanto vino 🍇

La serata di quest’anno sarà dedicata al maestro 𝗠𝗮𝗿𝗰𝗲𝗹𝗹𝗼 𝗖𝗼𝗹𝗮𝘀𝘂𝗿𝗱𝗼, per anni promotore e continuatore della nostra tradizione “


Il significato

La Festa della Tammorra è la celebrazione più vera dei balli e delle musiche popolari campane. Trasuda di storia, di musica, di allegria e di devozione.

L’obiettivo primario di questo evento è quello di porre l’accento sulla memoria e sulla tradizione, valorizzando un patrimonio musicale fatto di canti e balli spesso lasciato in secondo piano o addirittura dimenticato.

Coinvolto nell’organizzazione anche il Comitato festeggiamenti in onore di Maria Ss. della Rotonda, che da anni accoglie e sostiene la Festa della Tammorra nella suggestiva cornice della festa patronale.


Si vanno sempre più diffondendo, gli appuntamenti con le feste alla riscoperta delle tradizioni e delle culture popolari.
Esse si ricollegano ad una cultura antica che è stata tramandata nel susseguirsi delle generazioni, legata ai lavori quotidiani e ai ritmi della natura. Momenti di festa per celebrare il meritato riposo, per cantare un amore, per ringraziare la divinità per l’abbondante raccolto e per esorcizzare le forze avverse che spargono il malocchio.
Dunque, sono anche momenti, ancora oggi, in cui la comunità si incontra, si riconosce come tale e tesse nuovi vincoli di solidarietà e coesione. Momenti importanti delle nostre esistenze alla luce di segni e di credenze complesse, ancora più necessari in un momento in cui il presente ci offre tante difficoltà ed emarginazione sociale.


Una formula di successo, quella di offrire luoghi di incontro e di confronto a tutti i cultori delle tradizioni popolari: suonatori, cantatori e ballatori. Questo appuntamento, che da diversi anni si è posto all’attenzione del pubblico, richiama migliaia di partecipanti. Tra appassionati e curiosi che affollano i luoghi e che si lasciano coinvolgere dentro il ritmo assordante di una tammorra battente e il giro di grazia del ballo che avvolge.

Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre
Porcus Festival – Puglianello (BN), tutta la tradizione della cucina contadina a base di maiale

Porcus Festival – Puglianello (BN), tutta la tradizione della cucina contadina a base di maiale

Si rinnova l’appuntamento a Puglianello, in provincia di Benevento, per l’ennesima edizione del Porcus Festival. Le date ufficializzate sono quelle dall’8 al 10 marzo 2024.

Tutta la tradizione della cucina contadina a base di maiale torna disponibile in menu al 𝐏𝐨𝐫𝐜𝐮𝐬 𝐅𝐞𝐬𝐭𝐢𝐯𝐚𝐥 di 𝐏𝐮𝐠𝐥𝐢𝐚𝐧𝐞𝐥𝐥𝐨, presto scoprirete il menù. Intanto però godetevi la splendida locandina, suggerita dal Trono di Sagre e realizzata dalla Smile Creative Agency.

porcus festival
Il lato più caotico, colorato e caldo di un evento, visto dagli occhi di Zufo, artista digitale che tramite Smile Creative Agency di Dario Moccia omaggia il 𝐏𝐨𝐫𝐜𝐮𝐬 𝐅𝐞𝐬𝐭𝐢𝐯𝐚𝐥 di Nuovo Centro Studi


Il Porcus Festival, al solito, è organizzata dal Nuovo centro studi Puglianello, si terrà a Via Acquara nel centro di Puglianello dall’8 al 10 marzo 2023. Noi del Trono di Sagre, siamo stati già ospiti la scorsa edizione, e possiamo assicurarvi un prodotto eccellente, con tante proposte diverse per accontentare tutti i palati.

Vi anticipiamo, che cambierà anche la location 😉

porcus festival



Un’altra novità di quest’anno, è che saranno previste anche visite guidate presso aziende agricole del luogo e allevamenti. Un altro passo in avanti verso la riscoperta delle tradizioni, messe a disposizione per chiunque voglia immergersi nella ruralità.

porcus festival menu



Come avete avuto modo di osservare dal menù, saranno previste diverse opzioni, sia per i primi che per i secondi. Il tutto sarà allestito in tensostruttura riscaldata, contrastando così anche eventuale maltempo.

Domenica 10 Marzo 2024, a differenza degli altri due giorni, dove gli stand apriranno alle 19.00, sarà possibile gustarsi anche un buon pranzo a partire dalle 12:00.

Riguardo ciò che concerne la parte musicale invece, durante il primo giorno saranno ospiti gli Acustic trio, mentre la seconda serata sarà animata da musica popolare e infine La Posteggia di Domenica.

Ecco una precisazione riguardo il luogo dove si terrà l’evento:

porcus festival location


Gli articoli degli eventi e sagre
Gli articoli recensione post eventi e sagre
Pagina facebook con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Instagram con tutti gli eventi e sagre.
Pagina Youtube degli eventi e sagre in cui il trono di sagre è stato presente.
Pagina Telegram con tutti gli aggiornamenti sugli eventi e sagre